Infortuni sul lavoro, norme antinfortunistiche e subappalto

La Corte di Cassazione, in materia di  infortuni sul lavoro, ha esaminato il caso di un titolare di una ditta che, dopo aver vinto l’appalto per i lavori per la rimozione di pannelli di Eternit sul tetto di un capannone, aveva poi sub-subappaltato ad una ditta individuale la pulitura dei residui di Eternit dai listelli in legno.

infortuni sul lavoroUn dipendente di quest’ultima ditta era poi morto a causa della rottura di un lucernaio del tetto che lo aveva fatto cadere rovinosamente al suolo.

Di conseguenza, all’imputato era stato contestato il reato di omicidio colposo aggravato dalla violazione della normativa antinfortunistica nella sua qualità di amministratore unico di una impresa subappaltatrice di lavori di rimozione e smaltimento delle lastre di Eternit poste a copertura dei lucernai.

Secondo l’accusa, questi aveva omesso di dettagliare, nella redazione del Piano Operativo di Sicurezza,  la descrizione di tutte le misure di protezione da adottare per prevenire i rischi di cadute dall’alto per i lavori da eseguire in cantiere.

Al contrario, secondo la tesi difensiva dell’appaltatore, le ditte impegnate nel cantiere non operavano contemporaneamente, ma in successione, con conseguente esclusione della sua responsabilità.

La Corte Suprema ha invece affermato che gli obblighi di osservanza delle norme antinfortunistiche gravano su tutti i soggetti che esercitano i lavori all’interno del cantiere.

Ne consegue che il subappaltatore interessato all’esecuzione di un’opera parziale e specialistica ha l’onere di riscontrare ed accertare la sicurezza dei luoghi di lavoro, ma ciò non fa venir meno il fatto che l’appaltatore resta titolare dei poteri direttivi generali.

Consegue da ciò che la responsabilità dell’appaltatore non viene meno con l’assegnazione in subappalto di una parte delle lavorazioni.

Cassazione penale, sezione IV, sentenza 7 marzo 2018, n. 10395

L’avvocato Gabriele Pezzano opera con successo da oltre un decennio nel settore penale a Torino, con specifica esperienza nel settore del diritto penale del lavoro e degli infortuni sul lavoro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: