Avv penalista Torino: bed and breakfast e generalità degli ospiti

Avv penalista Torino- il gestore di bed and breakfast deve comunicare le generalità degli ospiti

Avv penalista Torino – Come conciliare una semplificazione burocratica ed economica a favore di chi gestisce attività familiari – come i bed and breakfast -con quelle di tutela della sicurezza pubblica, che impongono di comunicare alle autorità di P.S. la presenza di soggetti alloggiati che rappresentano un pericolo per la collettività?

avv penalista torino
Ph: Sean McEntee, lic. CC

La Cassazione ha risposto a questa domanda (Cassazione penale, sez. 1, sentenza 11 maggio 2017, n. 23308) chiarendo che l’obbligo di comunicazione (previsto dall’art. 109 del R.D. n. 773 del 1931 e sanzionato penalmente dall’art. 17 del medesimo Testo Unico) si applica non solo ai proprietari o gestori di alberghi. Si applica infatti anche a chi gestisce tutte le altre strutture ricettive, senza distinzioni di sorta, comprese quelle che potremmo definire non convenzionali.

La Cassazione ha respinto la tesi difensiva. La donna sosteneva che non avrebbe svolto attività qualificabile come affittacamere, ma come attività non imprenditoriale di bed and breakfast. Tale attività, secondo la tesi difensiva, non è soggetta alla normativa di cui al T.u.l.p.s..

Diversamente, i Supremi Giudici, hanno chiarito che nessuna distinzione può fondarsi sulle dimensioni della struttura e sul numero di camere affittate, dunque tutti vi sono soggetti, anche i titolari dei B&B.

Leggi altri articoli interessanti per i piccoli imprenditori.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: